Archivi Autore: SCUOLAIRS

MASTER PER SUPERVISORI

MASTER PER SUPERVISORI  DI ASSISTENTI SOCIALI E ALTRI PROFESSIONISTI DEL SOCIALE       

settembre 22 giugno 23 – in presenza

Grazie al PNNR, la supervisione al personale dei servizi sociali si sta concretizzando come LEPS e ” strumento per sostenere e promuovere l’operatività complessa, coinvolgente, difficile degli operatori”.

La Scuola IRS per il Sociale da quasi trent’anni conduce percorsi di supervisione per assistenti sociali, educatori, equipe multiprofessionali con uno staff di docenti esperti e qualificati.. La metodologia dei docenti / supervisori affonda le sue radici nell’Analisi Transazionale, che fornisce specifici riferimenti e modelli per la supervisione, in un contesto in cui i supervisionati possano divenire consapevoli del proprio potenziale, svilupparlo e aumentare la loro efficacia. A partire da queste considerazioni nasce la proposta di un Master per formare al ruolo di supervisore professionisti del sociale (assistenti sociali o altre professionalità)

Il Master teorico pratico prevede 68 ore di lezione articolate in tre moduli, si svolgerà a Milano in 8 venerdì e un sabato tra settembre 22 e giugno 23. Sarà occasione sia di approfondire conoscenze teoriche, che di ragionare sul ruolo del supervisore. Saranno inoltre predisposte sessioni di supervisione guidate in piccolo gruppo, per poter mettere alla prova quanto appreso.

Puoi scaricare il programma completo, continuare a leggere, scriverci una mail o contattarci al modulo in calce: ti richiameremo.

Fill out my online form.

E per dare qualche elemento in più su come la Scuola intende la supervisione, scaricate il bell’articolo di Ariela Casartelli Aiutare chi aiuta – La supervisione a sostegno della professione. Se volete il volume completo Ariela Casartelli e Ugo De Ambrogio (a cura di), Supervisione. Riflessioni ed esperienze nel sociale, lo trovate su Prospettive Sociali e Sanitarie.

OBIETTIVI, DESTINATARI E CRITERI DI AMMISSIONE

Il Master intende offrire un’opportunità formativa per chi voglia avviarsi a svolgere il ruolo di supervisore per le professioni sociali, le equipe e i gruppi di lavoro avvalendosi di un modello teorico, l’Analisi Transazionale, che fornisce strumenti per la conduzione della supervisione individuale e di gruppo. È rivolto a coloro che hanno già una pratica di lavoro nel sociale da almeno 5 anni e con Laurea in Servizio Sociale, Scienze dell’educazione, Psicologia, Pedagogia e altre discipline, desiderosi di acquisire capacità e strumenti per il ruolo di supervisore L’ammissione al Master è subordinata ad un colloquio conoscitivo. La frequenza alle lezioni di ciascun modulo è obbligatoria e dovrà raggiungere l’80% delle ore previste. Il Master si svolgerà in presenza a Milano.Il percorso formativo è a numero chiuso per garantire la qualità delle attività didattiche ed esperienziali. Il numero massimo di partecipanti è 15; per l’avvio il numero minimo di iscritti è 10. Per iscriversi è necessario inviare la domanda redatta in forma libera, corredata di curriculum vitae all’indirizzo fpicozzi@irsonline.it. Le candidature dovranno essere inviate a partire da maggio 2022 entro il 30 giugno 2022.

DOCENTI

Il corso sarà tenuto da docenti formati e certificati in Analisi Transazionale dall’EATA (European Association Transactional Analysis) tra i quali: Ariela Casartelli (assistente sociale, Counselor e Cta Trainer Eata) Ugo De Ambrogio (sociologo e Tsta–O), Simona Ramella Paia (psicologa, psicoterapeuta e TSTA – P), Andrea Dondi (psicologo e psicoterapeuta e TSTA – P), Francesca Merlini (assistente sociale e PTSTA – O), Rossella Iannucci (Counselor, Coach ICF e PTSTA – O), Patrizia Cola (assistente sociale e CTA –O), Francesco Di Ciò (sociologo, mediatore, consulente organizzativo a indirizzo AT)

METODOLOGIA

Il Master è articolato su tre livelli di apprendimento: teoria, esperienza e pratica operativa. Si avvale di metodologie attive che coinvolgono i partecipanti valorizzando le competenze e garantendo un apprendimento solido e duraturo. Tutti i partecipanti avranno l’opportunità di sviluppare le loro competenze e di sperimentarsi sul campo nel ruolo di supervisori

VALUTAZIONE FINALE E CREDITI FORMATIVI

Il Master prevede una valutazione finale attraverso un colloquio di feedback per ciascun partecipante e il rilascio di un certificato di idoneità come supervisore formato dalla Scuola IRS per il sociale. Il corso prevede crediti formativi per la figura dell’assistente sociale (CNOAS), oltre ad un’attestazione per ogni modulo concluso con una frequenza di almeno l’80% del totale delle ore previste

COSTI E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Il Master propone complessivamente 68 ore di aula in tre moduli.

Il costo del Master, comprensivo del seminario propedeutico introduttivo all’AT è di € 1.300 IVA inclusa. Per professionisti che abbiano già una certificazione in AT è possibile accedere direttamente al modulo 2 senza seguire il modulo 1, al costo di € 1.000 IVA inclusa.

L’importo è rateizzabile in 2 tranche, una all’atto dell’iscrizione e la seconda ad avvio percorso. In caso di iscrizioni da parte di enti pubblici la formazione è da intendersi IVA esente, e la fatturazione avverrà alla fine del percorso. Se il master non verrà attivato quanto versato sarà interamente restituito.

PROGRAMMA E CALENDARIO

 

Direttori didattici del corso: Ariela Casartelli e Ugo De Ambrogio
MODULO 1

SEMINARIO PROPEDEUTICO e introduttivo all’Analisi Transazionale TA 101

 

Riservato a chi non conosce l’AT

Il seminario TA 101 è l’introduzione ufficiale all’Analisi Transazionale. Il suo scopo è fornire informazioni coerenti e accurate sui concetti di AT e costruire competenze di base. Il seminario sarà condotto da Rossella Iannucci e Ugo De Ambrogio.

2 giornate consecutive (venerdì 30 e sabato 1 ottobre 22) di 7 ore ciascuna  s per un totale di 14 ore

 

MODULO 2

CORSO BASE PER SUPERVISORI

 

Per acquisire competenze per condurre supervisioni individuali e di gruppo secondo un modello AT. Percorso intensivo ed esperienziale di affondo su competenze, capacità, strumenti per il ruolo di supervisore.

  • La supervisione: un modello AT, il percorso metodologico, le competenze da sviluppare (U. De Ambrogio – A. Casartelli) venerdì 14/10/22
  • La supervisione metodologica-professionale con strumenti AT (A. Casartelli – P. Cola) venerdì 18/11/22
  • Supervisione culture organizzative e ruoli (U. De Ambrogio) venerdì 16/12/22
  • Competenze per il supervisore nel sociale (S. Ramella Paia) venerdì 20/1/23
  • Approccio etico nella supervisione (F. Merlini) venerdì 10/2/23
  • Funzioni di mediazione nei percorsi supervisivi (F. Di Ciò – A. Casartelli) venerdì 10/3/23

Le giornate saranno così strutturate

MATTINA: finalizzata all’acquisizione di competenze, modelli e strumenti. Input teorici; POMERIGGIO: dedicato a momenti di presentazione di modelli e stili di supervisione, al “fare esperienza” come supervisionati.

Da ottobre 2022 a marzo 2023 un venerdì al mese. 6 giornate di 6 ore per un totale di 36 ore

 

MODULO 3

SPERIMENTARE LA SUPERVISIONE

 

DALLA TEORIA ALLA PRATICA: SUPERVISIONE AI SUPERVISORI Sperimentazione e conduzione di Esercitazioni di supervisione in piccoli gruppi, per sperimentarsi come supervisori, ciascuna con un focus specifico ed un approfondimento teorico fornito dal docente.

  • Ugo De Ambrogio (teoria dei ruoli)
  • Ariela Casartelli (contrattualità e relazione)
  • Andrea Dondi (l’attenzione al gruppo)
  •  Francesca Merlini (deontologia professionale)
  • Simona Ramella Paia (i punti chiave)
  • Francesco Di Ciò (funzioni mediative)
6 incontri di 3 ore ciascuno in piccolo gruppo da marzo a giugno 2023. In ipotesi tre venerdì da marzo a giugno 2023 per un totale di 18 ore

 

Il budget di salute

20 maggio, “Il budget di salute: dalle promesse a quale realtà?” Il webinar accreditato di Welforum.it

I MATERIALI SONO DISPONIBILI A QUESTO LINK

Giovedì 20 maggio 2021, dalle ore 10:00 alle 12:30, si terrà il webinar “Il Budget di Salute: dalle promesse a quale realtà?”. Il webinar organizzato da Welforum.it si svolgerà in occasione dell’uscita dell’inserto speciale di Prospettive Sociali e Sanitarie dedicato a questo argomento.

QUI puoi scaricare il programma con i relatori

In questi ultimi mesi attorno al Budget di salute (BdS) è cresciuta l’attenzione mediatica e la narrazione. Già oggetto di una proposta di legge del 2019, il Bds è il metodo di lavoro nel campo dei servizi alla persona che si lega a progetti terapeutico-riabilitativi costruiti a livello territoriale in un contesto di co-progettazione. La sua, infatti, è una funzione essenzialmente ricompositiva, attuata attraverso la logica dell’intervento personalizzato. Il primo progetto pilota viene attuato in Friuli Venezia Giulia nel 1998 nell’ambito della salute mentale. Il BdS è stato poi adottato in Toscana che, dopo significative sperimentazioni, ha ora avviato la sua estensione su tutto il territorio regionale.

Sono ancora molti gli ostacoli all’effettiva implementazione del BdS. In primis la scalabilità del progetto: come andare oltre le sperimentazioni e raggiungere una popolazione più vasta senza stanziamenti di ingenti risorse? Con quali strategie si possono attivare i diversi soggetti previsti dal Bds, le persone con disabilità, le loro famiglie o la comunità?

II webinar vede come moderatore Serio Pasquinelli, vicedirettore di PSS, e come relatori tra gli altri la deputata Elena Carnevali e Don Virginio Colmegna, oltre a diversi amministratori regionali ed esperti. Vuole fare il punto sui progetti, territoriali e di legge, ad oggi in corso e sulle evidenze raggiunte rispetto al metodo. Un incontro che spinge ad una riflessione puntuale non solo sulle potenzialità ma anche sui limiti del Bds, fino ad arrivare ad esaminare quanto, e a quali condizioni, il BdS sia effettivamente utile. Perché tra l’auspicato e l’effettivo – con riferimento ai progetti individuali di vita – c’è uno scarto sul quale vale la pena riflettere.

Sono stati richiesti due crediti formativi per assistenti sociali. Il seminario è gratuito previa ISCRIZIONE A QUESTO LINK